Lingua:
 
 

L'ANIMA STRATEGICA IN AZIENDA

Comunicazione, Problem Solving e Coaching Strategico



Ci vuole un nuovo modo di pensare per risolvere i problemi 
prodotti dal vecchio modo di pensare (A. Einstein)


In un mondo in sempre più rapida evoluzione, le aziende, le organizzazioni, gli imprenditori e i manager devono reggere il passo con continui cambiamenti strategici. Spesso tale cambiamento viene mancato o non realizzato nella maniera adeguata così che l'organizzazione entra in crisi, in altri termini "si ammala".

A questo punto o l'azienda trova nuove efficaci soluzioni in tempi rapidi o è destinata a soccombere. Dal nostro punto di vista, un'azienda è come un organismo vivente, un sistema complesso composto di molte parti che svolgono funzioni diverse: il loro insieme è ben più della loro somma, e rappresenta una qualità emergente in grado di funzionare armonicamente per raggiungere gli obiettivi di business. 

Come ogni sistema vivente anche l'azienda necessita di un anelito vitale che ne sospinga l'essere e il divenire; questo è ciò che noi definiamo "L'anima strategica dell'azienda". Riprendiamo, infatti, il significato etimologico di anima (Anemus: soffio vitale) emancipandolo da qualunque declinazione religiosa o esoterica, per riferirci alla spinta vitale che ogni organismo vivente necessita per realizzare i suoi scopi esistenziali, nel nostro caso produttivi, di servizio, economici e sociali.

"L'anima strategica" è l'essenza di un' organizzazione, in quanto ne rappresenta lo scopo e l'attivazione costante delle risorse dirette a tale scopo. Quest'anima è creata ed alimentata dalle relazioni tra gli esseri umani che al suo interno vivono ed agiscono, così che anche quando la sua complessità li travalica, restano sempre e comunque loro a costruire ciò che subiranno o impareranno a gestire.


Trattare dell'anima strategica dell'azienda significa allora focalizzarsi sul fattore umano, che crea, nutre e talvolta avvelena o distrugge l'organizzazione. Risvegliare l'attenzione sulla capacità dell'individuo e dei gruppi di persone in relazione connesse a  quell'organismo vivente che è l'azienda, rappresenta per noi il modo per sospingere l'anelito vitale dell'impresa, richiamando ognuno alle proprie responsabilità ed eliminando l'usuale alibi delle "colpe altrui" quando le cose non vanno bene. 

Certo è ben differente la responsabilità di un manager rispetto a quella di un operaio: sta infatti al primo garantire del secondo ma a quest'ultimo il concedergli la possibilità di farlo nella maniera più efficace possibile.
L'anima di un'azienda, per essere strategica, deve, come la migliore delle vele, catturare e farsi sospingere da tutti i venti interni ed esterni alla sua organizzazione, facendo sì che ogni singola componente dell'equipaggio si senta artefice del successo. 

Ne deriva quindi che un intervento orientato al risolvere problemi e allo sviluppo delle risorse e del talento personale debba prevedere, oltre ad effettive soluzioni, l'individuazione di eventuali blocchi o impedimenti capaci di invalidare il pieno esprimersi sia del soggetto che delle strategie e di pregiudicare perciò il successo.

Quindi in uno scenario in cui aziende ed organizzazioni si trovano in modo pressante a dover affrontare e sostenere cambiamenti culturali, a progettare nuovi assetti organizzativi per rispondere a esigenze di mercato che cambiano in continuazione, l'utilizzo di una corretta comunicazione strategica nella sua duplice possibilità, esplicativa e persuasoria, unita alle capacità di Problem Solving Strategico®, risultano essere gli strumenti fondamentali in ogni ruolo aziendale, per aumentare flessibilità e adattabilità, poiché tali abilità specifiche permettono di superare gli ostacoli, abbattere le resistenze per vincere con successo le sfide emergenti e raggiungere gli obiettivi prefissati.